Collegati con noi

Esteri

Pedofilia, padre Preynat riconosce abusi al processo Lione

Avatar

Pubblicato

del

Padre Bernard Preynat, l’ex parroco di Sainte-Foy-les-Lyon accusato di pedofilia, è tornato a riconoscere i fatti di cui è imputato durante il processo che si e’ aperto questa mattina a Lione. “Non realizzavo il male che ho fatto ai bambini – ha dichiarato l’ex religioso secondo le dichiarazioni riportate su twitter dalla giornalista di France 24, Alexandra Renard – Anni dopo, i genitori mi hanno fatto comprendere il male che avevo fatto ai loro figli. Per me, erano dei gesti di tenerezza. Mi e’ servito del tempo per capire che era male”. L’ex parroco, privato della tonaca, e’ alla sbarra per rispondere delle decine di accuse di violenze sessuali su scout che frequentavano la parrocchia negli anni Ottanta e Novanta. Rischia 10 anni di carcere. Il caso e’ diventato l’emblema dello scandalo pedofilia nella Chiesa francese, coinvolgendo anche il cardinal Philippe Barbarin, gia’ condannato a 10 mesi con la condizionale per omessa denuncia.

Advertisement

Esteri

Coronavirus, in Usa 1.169 morti in 24 ore: sono 243mila casi positivi

Avatar

Pubblicato

del

Con 1.169 vittime nelle ultime 24 ore, gli Stati Uniti hanno ora il triste primato del maggior numero di vittime in un giorno dall’inizio della pandemia, superando il record italiano dei 969 morti del 27 marzo. Gli Usa hanno al momento 243.453 casi positivi, più del doppio dell’Italia, e quasi 6.000 decessi, secondo i dati della Johns Hopkins University.

Gli americani sottoposti all’ordine di stare a casa sono 305 milioni, oltre il 90% della popolazione degli Stati Uniti. I dati sui contagiati negli Stati Uniti suggeriscono che un numero non sufficiente di americani rispetta le linee guida nazionali sul distanziamento sociale emanate dalla task force della Casa Bianca contro il coronavirus. Lo ha detto Deborah Birx, coordinatrice della stessa task force. Italia, Spagna, Francia e Germania hanno cominciato a “flettere le loro curve” ma, ha aggiunto, gli americani devono fare uno sforzo maggiore se vogliono ottenere gli stessi risultati.

Commovente omaggio di alcuni vigili del fuoco di New York, campioni di gesta memorabili durante l’attentato alle Torri Gemelle nel 2001, ai nuovi eroi, i medici e gli infermieri che ogni giorno combattono contro il coronavirus. Con i loro camion, i pompieri si sono presentanti davanti all’ospedale Elmhurst, nel Queens, per ringraziare il personale medico durante il cambio di turno, intorno alle 19:00, applaudendo ed esprimendo gratitudine.

Continua a leggere

Esteri

Coronavirus: Malta, realizzato robot da 800 test al giorno

Avatar

Pubblicato

del

Malta si e’ dotata di una delle prime macchine robotizzate per effettuare analisi per la ricerca delle positivita’ al coronavirus. L’attrezzatura e’ stata presentata al pubblico durante una visita del vicepremier e ministro della Sanita’ nonche’ medico, Chris Fearne, al Policlinico universitario Mater Dei. Il macchinario, stando a quanto e’ stato indicato dal ministro che ha assistito alle fasi finali dell’installazione, da domani potra’ completare 800 test al giorno. Intanto continua la campagna di contenimento attivo del contagio. La Sovrintendente per la Salute Charmaine Gauci nella conferenza stampa quotidiana ha indicato che nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 738 test, di cui 7 positivi che portano il totale a 195. Fearne ha specificato che Malta e’ riuscita a dotarsi della attrezzatura finalizzando l’acquisto e la fornitura gia’ in fase di preparativi per l’arrivo del coronavirus. Negli ultimi giorni il numero di test comunicato dalla Sovrintendente si e’ aggirato sempre attorno ai sette-ottocento al giorno. L’introduzione del nuovo robot raddoppia la capacita’, su una popolazione di circa mezzo milione di persone. Il governo maltese ha imposto sin dal primo giorno severe multe (ora a 3mila euro) per chi non rispettasse le quarantene ed ha avviato il tracciamento sistematico di ogni singolo caso positivo. A 26 giorni dalla scoperta della prima positivita’ (una ragazza italiana di 12 anni rientrata con la famiglia da una vacanza in Trentino, in auto-quarantena seguendo le indicazioni del governo) il totale e’ di 195. Dei 7 nuovi casi, sei sono contagi locali, uno solo e’ ‘importato’: una donna di 22 anni gia’ in quarantena per aver viaggiato in Marocco con un’altra persona gia’ risultata positiva. Uno dei casi locali riguarda una operatrice sanitaria che il giorno prima della scoperta della positivita’ era andata al lavoro con sintomi. Tutti i colleghi ed i pazienti sono stati sottoposti al test e posti in quarantena.

Continua a leggere

Esteri

Coronaviru, morto a Londra ex premier somalo Nur Hassan Hussein

Avatar

Pubblicato

del

La Somalia e’ in lutto, per tre giorni, per la morte di Nur Hassan Hussein, ex primo ministro, deceduto ieri in un ospedale di Londra dopo aver contratto il nuovo coronavirus. Aveva 83 anni. Lo rende noto al Jazeera online, ricordando che Hussein, popolarmente noto come Nur Adde, e’ stato il primo ministro somalo dal novembre del 2007 al febbraio del 2009. Nato a Mogadiscio nel 1937, Hussein entro’ in polizia quando il Paese ottenne l’indipendenza nel 1960. In seguito lavoro’ anche per la Mezzaluna rossa somala e poi come ambasciatore della Somalia in Italia. “Dichiaro tre giorni di lutto nazionale, abbassando la bandiera della Repubblica Federale della Somalia a mezz’asta, per dare al primo ministro Nur Adde il rispetto che merita”, ha annunciato il presidente Mohamed Abdullahi Farmajo in una dichiarazione diffusa ieri.

Continua a leggere

In rilievo