Collegati con noi

In Evidenza

Parco nazionale del Cilento e Ordine degli Architetti, accordo per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale

Marina Delfi

Pubblicato

del

La conservazione dei centri storici, la valorizzazione di paesaggi culturali ed una serie di iniziative comuni tra il Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni e l’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Salerno sono alla base dell’accordo quadro che sarà siglato il 23 gennaio presso la sede del Parco, alle ore 15.

L’accordo darà il via ad una stretta collaborazione fra i due Enti, avrà diverse finalità, partendo dall’interesse comune di mettere in campo strategie e azioni comuni, utili al miglioramento delle attività di formazione, gestione integrata, pianificazione, conservazione e valorizzazione sostenibile di paesaggi culturali, dei centri storici e dei territori antropizzati che fanno parte del Parco. Tali azioni verranno attuate sia a livello formale che sostanziale, tenendo conto dei riconoscimenti UNESCO e delle convenzioni internazionali che sanciscono il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di sviluppo economico. Massima sarà l’attenzione ai “mestieri del patrimonio” che implicano fra l’altro la conoscenza dei sistemi costruttivi tradizionali, il trasferimento di tecniche costruttive che danno la possibilità di coordinare nel modo corretto le azioni progettuali dei professionisti con le realtà di sviluppo dei giovani e delle fasce sociali deboli del territorio parco.

Il Presidente del Parco, Tommaso Pellegrino, nell’esprimere piena soddisfazione per la firma dell’accordo, ha dichiarato che “il Parco è impegnato da sempre nella tutela e nella conservazione dell’ambiente e del patrimonio culturale ed antropico del territorio. La sinergia che si potrà attivare grazie alla sottoscrizione dell’Accordo Quadro  con l’Ordine degli Architetti di Salerno va in questa direzione ed il Parco offrirà massima collaborazione per la piena realizzazione delle finalità previste”.

“L’ente Parco in linea con le sue finalità si occupa di conservazione, sviluppo sostenibile, gestione integrata e valorizzazione del Patrimonio culturale materiale ed immateriale dei paesaggi culturali e dei sistemi i centri storici e delle architetture rurali insite sul suo territorio. In base a conoscenze e normative, gli architetti sono la categoria di elezione per tali tematiche. – ha chiosato il presidente dell’Ordine degli Architetti di Salerno, Pasquale Caprio- L’Ordine si impegna, inoltre, a proporre al Parco una serie di attività finalizzate a fornire apporto di indispensabili competenze alla corretta conservazione, gestione integrata e valorizzazione dei territori, tenendo conto delle peculiarità degli stessi e dei riconoscimenti UNESCO”. Saranno organizzati all’interno dell’Ordine delle giornate formative rivolte non soltanto agli Architetti ma anche ad altre categorie professionali e ai membri delle comunità locali del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Advertisement

Cronache

Scontro frontale tra due vetture, due ragazze uccise e 5 feriti gravi: bilancio provvisorio

Avatar

Pubblicato

del

#Brescia, in un violento scontro frontale tra due autovetture sulla SS42 ad #Esine sono rimasti coinvolti 7 giovani. Al momento accertati dal 118 i decessi di due ragazze. I vigili del fuoco che sono intervenuti assieme al 118, Carabinieri e Polizia stanno estraendo dalle lamiere delle vetture i giovani. Il bilancio già drammatico potrebbe ancora aggravarsi.

Continua a leggere

Cronache

Solo in Italia: il detenuto Formigoni ci fa sapere che lo sfascio della sanità lombarda è colpa del Governo

Avatar

Pubblicato

del

In una trasmissione televisiva, su La 7, c’è un ospite d’eccezione o eccezionale. Un politico arrestato, giudicato e condannato al carcere per corruzione che però è in detenzione domiciliare. Parliamo di Roberto Formigoni. E che cosa dice questo ex Governatore distintosi per corruzione? Che “la Lombardia è stata colpita da una bomba atomica e tutti hanno fatto errori, a partire dal governo”, ma il modello sanitario della regione “è stato profondamente cambiato dalla giunta successiva”, quella di Roberto Maroni. Come dire, se oggi fa schifo la sanità della Lombardia, la colpa è dell’altro Robero, Maroni. L’ex presidente della Regione Lombardia, intervistato anche dal Corriere della Sera, ha potuto farci conoscere queste fondanti opinioni perchè autorizzato dal magistrato di sorveglianza

Continua a leggere

Cronache

Carceri, detenuto suicida a Siena: era isolamento Covid

Avatar

Pubblicato

del

Un giovane italiano, detenuto nel carcere di Siena e in isolamento per Covid-19, si e’ tolto la vita impiccandosi con una coperta. E’ successo nella tarda serata di martedi’. L’uomo avrebbe avuto problemi di dipendenza ed era in carcere per l’accusa di maltrattamenti in famiglia. La procura di Siena ha intanto aperto un fascicolo e disposto l’autopsia. Sul detenuto suicida a Siena e anche sul decesso di due reclusi nel carcere di Prato e’ intervenuto in serata il garante dei detenuti della Toscana Giuseppe Fanfani che ha parlato di un “inaccettabile dramma continuo”: “La Toscana – afferma in una una nota – e’ scossa da tre morti in carcere sulle quali ancora non vi sono notizie ufficiali. Al mio ufficio nulla e’ pervenuto ma da quanto e’ dato sapere sono tre i detenuti morti nelle nostre strutture penitenziarie”. “Ieri a Prato, dopo giorni di agonia, un giovane ventenne di nazionalita’ turca che aveva tentato il suicidio domenica scorsa e’ morto. Pare soffrisse di problemi psichiatrici. Oggi – dichiara Fanfani – nel carcere di Prato e’ deceduto a seguito di un malore un giovane magrebino di 35 anni. Le cause sono ancora tutte da accertare”. C’e’ poi il detenuto che si e’ tolto la vita a Siena, “trasferito da altro istituto, e posto in isolamento per motivi sanitari legati al Coronavirus”. Per Fanfani “queste situazioni sono la conseguenza, difficilmente evitabile, di esasperazione psichica dovuta alle terribili e talvolta inumane condizioni in cui la detenzione carceraria viene eseguita”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto