Collegati con noi

Musica

Gloria Gaynor, i 70 anni della regina della disco music

Avatar

Pubblicato

del

La regina della disco music, degli anni Settanta-Ottanta e delle luci stroboscopiche, ha abbandonato ormai da tempo i capelli cotonati e i lustrini, ma non la sua musica. Gloria Gaynor, nata il 7 settembre 1949 (o due anni prima, secondo alcune fonti) a due passi da New York, nel New Jersey, e’ pronta a soffiare sulla torta delle sue 70 candeline. Il titolo indiscusso di “regina della disco music” se lo e’ conquistato a suon di hit. Di una in particolare, che ha segnato la sua carriera e le playlist di ogni festa degna di questo nome: I Will Survive, del 1978. Sopravvivro’, cantava a squarciagola. E in qualche modo e’ riuscita a mantenere la promessa. Il mondo e’ cambiato, la disco music e’ passata di moda, la sua stella scintillante ha perso brillantezza, ma lei e’ ancora li’ con le sue canzoni. Solo qualche giorno fa ha fatto tappa in Italia, esibendosi in un centro commerciale in provincia di Gorizia (anche i palchi sono cambiati), portando live il suo ultimo album gospel “Testimony”. La sua carriera come cantante inizia a meta’ degli anni Sessanta, ma e’ nel decennio successivo che riesce a sprigionare il ritmo e le atmosfere che diventano il suo marchio di fabbrica. Il primo successo arriva nel 1974 con la cover di Never Can Say Goodbye, un preludio all’esplosione solo un paio di anni dopo del fenomeno della disco music che scala le classifiche. L’anno dopo e’ la volta della cover di Reach Out I’ll Be There, dei The Four Tops.

Un altro successo. Ma il brano che la proiettera’ nell’olimpo delle star arrivera’ nel 1979: I Will Survive, incluso nell’album Love Tracks del 1978. E’ il grido di dolore e di speranza di una donna che sa di poter sopravvivere alla fine di un amore. Nelle sue mille vite, il brano diventera’ simbolo dell’emancipazione femminile e poi inno ufficioso della comunita’ gay. Ancora oggi, a distanza di 40 anni, la canzone sopravvive a se stessa. La carriera della Gaynor ruota tutta intorno a questo pugno di canzoni, riproposti all’infinito e in mille versioni diverse in film, serie, sigle. Il declino della disco music, e la sua incapacita’ di rinnovarsi e di evolversi, segnera’ inevitabilmente anche la carriera della cantante afroamericana. L’ultimo exploit nel 1983 con I Am What I Am. A meta’ degli anni Novanta decide di dedicarsi alla recitazione e compare nelle fiction The Wayans Bros., That ’70s Show, e Ally McBeal prima di esordire in uno spettacolo di Broadway dal titolo Smokey Joe’s Cafe. Si riavvicina poi agli studi di registrazione e nel 2002 pubblica un disco dopo oltre vent’anni: I Wish You Love. Entrambi i singoli estratti dall’album, Just Keep Thinking About You e I Never Knew, scalano le classifiche dance fino al primo posto. Il 19 settembre 2005 Gloria Gaynor e’ stata inserita nella Dance Music Hall of Fame, sia come cantante che per il singolo I Will Survive.

Advertisement

In Evidenza

Paul Mac Cartney torna a Napoli in concerto dopo 29 anni: città piena di energia, non vedo l’ora di divertirmi

Avatar

Pubblicato

del

Paul McCartney, lo ‘scarafaggio’ nonchè baronetto di Sua Maestà la Regina ha annunciato 2 concerti in Italia per il 2020. Il suo è un ritorno sette anni dopo il suo ultimo concerto nel Belpaese. Il tour lo porterà a esibirsi a Napoli e a Lucca.

Le due date del “’Freshen up’ Tour 2020” sono: il 10 giugno a Napoli, in piazza Plebiscito; il 13 giugno a Lucca, Mura Storiche.

Mentre in Toscana sarà la prima volta, per l’ex Beatles quello di Napoli è un ritorno dopo 29 anni. Sul blog della casa di Produzione, l’ex frontman e chitarrista dei Beatles, gruppo che ha fatto la storia del rock, si dice “affascinato dal ritorno a Napoli, una città piena di energia, con un suo modo di vivere originale, che ricordo con piacere e di cui spesso leggo e mi parlano perchè Londra è piena di napoletani e perchè Liverpool è la Napoli del Regno Unito. Non vedo l’ora di tornare. Non posso credere che siano passati sette anni dal nostro ultimo concerto in Italia e 29 addirittura dall’ultima volta a Napoli. Ci siamo divertiti tantissimo e siamo certi che queste saranno due serate memorabili per noi e non vediamo l’ora di tornare. Un ulteriore bonus per me è il fatto che questa sarà la mia prima volta di sempre a Lucca. Ecco, Italia tieniti pronta a scatenarti!”.  Paul si è già esibito in 39 spettacoli straordinari in 12 paesi diversi da quando ha annunciato il suo tour mondiale Freshen Up, la cui ultima tranche si è conclusa con un concerto sold-out al Los Angeles Dodger Stadium a luglio.

Le 5 stelle ricevute nelle recensioni della critica musicale e lo stesso totale entusiasmo ricevuto da parte dei suoi fan, un pubblico di ogni età e background, dimostra come la carriera di Paul sia senza eguali, un fenomeno sia come performer che come songwriter e con un appeal globale. A raccontare il piacere, la voglia di suonare a Napoli di Paul McCartney è stato a più riprese uno dei manager di maggior successo in fatto di concerti di rockstar globali come  Mimmo D’Alessandro. Testimone diretto di questo feeling di Mac Cartney con Napoli anche il suo ex portavoce e addetto stampa dal 1989 al 2004, Geoff Baker. “Paul McCartney era affascinato da Napoli. Fu lui a chiedermi di suonare a Napoli, in quel suo breve tour a sorpresa del 1991. Io, da napoletano – ha raccontato Mimmo D’Alessandro -, fui naturalmente felicissimo della proposta e presi l’occasione al volo per organizzare tutto nel più breve tempo possibile”. Ora che il concerto è realtà, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sui social, ha ringraziato la rockstar di Liverpool.  “Paul, ti aspettavamo da tanto. Siamo orgogliosi che tu abbia scelto Napoli come prima tappa del tuo tour 2020 a piazza del Plebiscito. Welcome back” è il messaggio.

Quella che segue è una foto del concerto napoletano del 5 giugno del 1991 che Paul Mc Cartney ha postato sul suo blog e sui suoi social, frequentati da milioni di followers.

Era il 5 giugno del 1991, al Teatro Tenda (per la verità, lui scrive Teatro Tendo). E quella che vedete di seguito è la scaletta del concerto, con tutte le canzoni che duemila fortunati spettatori si goderono quella sera memorabile.

Electric Set

Di questo concerto è stato poi dato alle stampe un “celebration book”. Anzi per chi volesse rivivere quel concerto, tutto quello che c’è stato anche dietro le quinte, c’è un bel libro di Carmine Aymone e Michelangelo Iossa “Paul McCartney a Napoli – 5 giugno 1991”.

 

 

Continua a leggere

Musica

Zucchero torna con “D.O.C” e su Amazon debutta al top della classifica

Avatar

Pubblicato

del

L’atteso disco di Zucchero, intitolato ‘D.O.C.’, non ha tradito le aspettative. Uscito ieri, il prodotto dell’ultima fatica discografica di Adelmo Fornaciari detto Zucchero è già in testa tra gli album digitali più venduti e in quelli fisici. Lo certificano i dati delle classifiche Amazon. Alle sue spalle, un mix di sonorità differenti, dal rap di Marracash al ritorno di Max Pezzali, fino alla sorpresa dell’estate appena trascorsa, l’australiana Toni Watson che, sotto lo pseudonimo di Tones and I, continua a mettere in classifica la sua ‘Dance Monkey’. In appena 24 ore ‘D.O.C.’ di Zucchero è già tra gli album più venduti. Nella classifica dei dischi in versione digitale, Fornaciari conquista il primo posto con un lavoro che lui stesso, via Twitter, ha definito “genuino, autentico e di qualità”.

Al secondo posto troviamo il nuovo singolo dell’ex leader degli 883, Max Pezzali, e la sua ‘In questa città’. La traccia, una dedica alla città di Roma, segna il ritorno del cantautore pavese dopo l’esperienza nel trio con Francesco Renga e Nek. Alle loro spalle, ecco la canzone postuma di George Michael, intitolata ‘This is how (We want you to get high)’. A tre anni dalla morte del cantante britannico, scomparso il giorno di Natale del 2016, la voce dell’artista e’ la colonna sonora del film ‘Last Christmas’, uscito ieri negli States e distribuito in Italia dal 19 dicembre. Tra i singoli, alle spalle della diciannovenne Tones and I, si piazza Tommaso Paradiso. L’ex leader dei Thegiornalisti, da cui e’ uscito all’inizio dell’autunno, e’ in classifica con ‘Non avere paura’. Sul terzo gradino del podio, poi, il primo singolo estratto dal progetto discografico di Mina e Ivano Fossati: la traccia s’intitola Tex-Mex e anticipa l’album, fuori il prossimo 22 novembre. Tra CD e Vinili, come accennato, guida Zucchero. Soltanto secondo ‘Persona’, il disco di ritorno del rapper Marracash, mentre Manuel Agnelli conquista la terza piazza con le prevendite del vinile autografato ‘An evening with’, in uscita tra due settimane. Il leader degli Afterhours sara’ in tour con Rodrigo D’Erasmo, che nella band suona violino e tastiere, per uno show che partira’ da Roma, il 18 novembre, e arrivera’ al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 10 dicembre. Ecco, nel dettaglio, le classifiche Amazon.

CLASSIFICA ALBUM DIGITALI PIU’ VENDUTI:

  • 1. D.O.C. – Zucchero;
  • 2. In questa citta’ – Max Pezzali;
  • 3. This is how (We want you to get high) – George Michael;
  • 4. Persona – Marracash;
  • 5. Se ti potessi dire – Vasco Rossi;
  • 6. 10 years – The best of – Il Volo;
  • 7. Tomorrow’s new dream – Incognito;
  • 8. Dance monkey – Tones and I;
  • 9. Fortuna – Emma;
  • 10. Vol. 1 – Radio Company.

CLASSIFICA SINGOLI DIGITALI PIU’ VENDUTI:

1. Dance monkey – Tones and I;

2. Non avere paura – Tommaso Paradiso;

3. Tex-Mex – Mina & Ivano Fossati;

4. Don’t start now – Dua Lipa;

5. Blun7 a swishland – Tha Supreme;

6. Ti volevo dedicare – Rocco Hunt feat. J-Ax e Boomdabash;

7. Se ti potessi dire – Vasco Rossi;

8. Una volta ancora (feat. Ana Mena) – Fred De Palma;

9. Christmas (baby please come home) – Bryan Adams e Robbie Williams;

10. In questa citta’ – Max Pezzali.

CLASSIFICA CD E VINILI PIU’ VENDUTI:

  • 1. D.O.C. – Zucchero [Audio Cd];
  • 2. Persona – Marracash [Audio Cd];
  • 3. An evening with – Manuel Agnelli [Vinile autografato];
  • 4. Lorenzo sulla Luna – Jovanotti [Audio Cd];
  • 5. Persona – Marracash [Audio Cd autografato];
  • 6. 23 6451 – Tha Supreme [Audio Cd];
  • 7. Fortuna – Emma [Audio Cd];
  • 8. Cremonini 2C2C The best of – Cesare Cremonini [Audio CD];
  • 9. Accetto miracoli – Tiziano Ferro [Audio Cd];
  • 10. Colpa delle favole – Ultimo [Audio CD].

Continua a leggere

In Evidenza

I Coldplay annunciano su Youtube concerto in diretta streaming da Amman

Avatar

Pubblicato

del

I Coldplay hanno annunciato il 1 novembre insieme a YouTube Originals, il lancio del nuovo album Everyday Life con due concerti esclusivi in diretta streaming dalla Giordania il 22 novembre, giorno dell’uscita del loro ottavo album. Coldplay: Everyday Life – Live in Jordan si terrà ad Amman e rispecchierà le due metà del doppio album da 52 minuti: Sunrise e Sunset. Il concerto Sunrise inizierà alle ore 5 del mattino (ora italiana) e il concerto Sunset seguirà alle ore 15:00. E’ questa la prima volta che la band si esibisce in Giordania.

I Coldplay hanno dichiarato: “la trasmissione di questi due concerti e’ stato un nostro sogno da quando abbiamo iniziato a lavorare su questo album. A pensarci ora, e’ una cosa che un po’ spaventa e che sembra impossibile, come tutti i migliori sogni. YouTube e’ la casa perfetta per la sua realizzazione.” La band ha utilizzato un modo poco convenzionale per l’annuncio, una conferenza stampa online. L’annuncio del livestream arriva dopo quello dell’uscita dell’ottavo album della band, Everyday Life, che uscira’ in tutto il mondo venerdi’ 22 novembre su etichetta Parlophone / Atlantic su 1xCD, 2xLP e in digitale. Due brani tratti dal nuovo album, Orphans e Arabesque, sono stati pubblicati il 24 ottobre e sono ora disponibili ovunque in download e streaming.

Continua a leggere

In rilievo