Collegati con noi

Napoli

Decreto Milleproroghe, il sindaco de Magistris: non c’è nessuna norma ‘salva-Napoli’

Avatar

Pubblicato

del

“Innanzitutto non c’è alcuna legge e poi non c’è nessun salva-Napoli. Capisco che la si metta in politica, ma tecnicamente, norme alla mano, non c’è nessun salva-Napoli”. Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, usa insolitamente parole morbide per far capire a chi in queste ore prova far credere che c’è stato un provvedimento Salva Napoli che è fuori luogo e non vero quel che si sostiene. “C’è una legge che interviene sugli effetti devastanti che la sentenza della Corte costituzionale produce a centinaia di Comuni italiani, ma non è un provvedimento salva-Napoli perchè per essere salva-Napoli ci sarebbe voluta ben altra norma – ha spiegato – Vediamo quale sara’ la norma che sara’ approvata e poi la valuteremo, altrimenti discutiamo di chiacchiere e provocazioni politiche”. “Quello che posso dire è che non c’è nessuna alleanza, accordo, inciucio da questo punto di vista – precisa. – Valuteremo con attenzione quello che farà il Parlamento e il Governo e se ci saranno norme che portano sostegno ai Comuni italiani esprimeremo parole di apprezzamento. Quello che posso dire già da adesso, a meno che non accada qualcosa nelle prossime ore, è: non c’è nessuna norma salva-Napoli”. E se ci fosse, aggiungiamo, sarebbe una norma che aiuterebbe per la prima volta la terza metropoli d’italia, Napoli, dopo decine di leggi di spese per investimenti miliardari per Roma e Milano.

Advertisement

Cronache

Contrabbando, in manette la banda che portava le sigarette dall’Est

Avatar

Pubblicato

del

Avevano organizzato un traffico di sigarette di contrabbando fra i paesi dell’Est Europa e l’Italia con un sistema di passaggio delle ‘biondezza grossi autoarticolati fino a camion o macchine in modo da sfuggire ad eventuali controlli o da perdere solo piccoli quantitativi di sigarette in caso di fermo di polizia. Così i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ed in particolare del Gruppo di Nola hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia napoletana, nei confronti di quattro soggetti gravemente indiziati di far parte di una associazione a delinquere, con base nel capoluogo partenopeo, dedita al contrabbando di tabacchi lavorati esteri.


Nel corso dell’indagine la polizia giudiziaria aveva già proceduto al sequestro di 2 tonnellate di sigarette ed aveva tratto in arresto in flagranza di reato altri due soggetti.
Le attività investigative, avviate nel 2018 sotto il coordinamento della Procura della Repubblica – D.D.A. di Napoli, hanno portato alla ricostruzione dell’operatività di un gruppo criminale, con base prevalente a Napoli, storicamente dedito al contrabbando di sigarette e capace di introdurre sull’intero territorio campano ingenti quantitativi di sigarette di contrabbando.


Le consegne avvenivano in orari notturni o alle prime luci dell’alba, confidando in un numero minore di controlli da parte delle Forze dell’Ordine, e mediante la “bonifica” degli itinerari da parte di apposite “staffette”.
La merce, proveniente dall’Est Europa, raggiungeva il territorio campano a bordo di autoarticolati e, successivamente, il carico veniva parcellizzato su autoveicoli intestati a “prestanome”, in modo da frazionare il quantitativo trasportato e, conseguentemente, ridurre il rischio di subire grossi sequestri.
Nonostante le cautele adottate dai contrabbandieri, le indagini delle Fiamme Gialle hanno consentito di individuare il luogo di stoccaggio degli illeciti carichi, un garage privato situato a Grumo Nevano e di sequestrare 2 tonnellate di sigarette del tipo “cheap white”, marchi Regina, Marble e D&B.

Continua a leggere

Cronache

Sofia, 4 anni, morta in un incidente stradale a Qualiano: denunciato un 19enne

Avatar

Pubblicato

del

Ha chiamato lui il 118 ma poi si è allontanato quando ha temuto di essere aggredito dalla folla; poi, in tarda serata, ha chiamato i carabinieri che lo hanno raggiunto a casa sua a Marano (Napoli). E’ il responsabile dell’incidente mortale che ha causato la morte di Sofia, una bimba di 4 anni, che ieri pomeriggio ha perso la vita a Qualiano (Napoli), in via Falcone, sbalzata dall’auto guidata dalla mamma dopo un tremendo impatto avvenuto con l’auto del giovane, che ha 19 anni, ed è stato denunciato a piede libero per omicidio stradale. Piu’ chiara la dinamica dell’incidente. Il giovane che era alla guida di una potente Golf ha provato un sorpasso azzardato e quando si e’ trovata di fronte l’auto condotta dalla madre della vittima non ha fatto in tempo a sterzare. Per Sofia e’ stato inutile il trasporto all’ospedale Pediatrico Santobono di Napoli: le ferite erano troppo gravi. (AG

Continua a leggere

Economia

La Kraft-Heinz investe su Napoli e sceglie il CEINGE: farà ricerche su nuovi alimenti per bambini con esperti di Immunonutrizione

Avatar

Pubblicato

del

Con 25 miliardi di fatturato nel 2019, più di 42mila dipendenti e 200 brand con una presenza in 40 Paesi del mondo, la company statunitense Kraft-Heinz rappresenta una delle principali multinazionali al mondo del settore alimentare. In Italia è conosciuta anche per i marchi Plasmon, Nipiol, Cuore di Bio Natura e Dieterba. Ebbene, questo colosso ha deciso di investire su Napoli e ha scelto il CEINGE-Biotecnologie Avanzate, presso cui avrà, a partire da luglio, una sede operativa per la ricerca scientifica. Il CEINGE opera nel campo della biologia molecolare e delle biotecnologie avanzate applicate alla salute delluomo e rappresenta uneccellenza in Italia e allestero per la ricerca e la diagnostica delle malattie genetiche.

Con il CEINGE la Company nordamericana ha sottoscritto un protocollo dintesa per lo sviluppo di attività di ricerca su alimenti innovativi per la nutrizione umana. Lidea nasce dalla ormai consolidata collaborazione fra larea Ricerca e Sviluppo della Kraft-Heinz e il gruppo del professor Roberto Berni Canani, uno dei massimi esperti al mondo nel campo della gastroenterologia e nutrizione pediatrica. Il professore ha condotto vari studi sulle proprietà benefiche di un nuovo prodotto per lalimentazione dellinfanzia, che nasce dalla fermentazione del latte vaccino con il probiotico di origine umana Lactobacillus paracasei CBA L74.

Roberto Berni Canani. Tra i massimi esperti al mondo nel campo della gastroenterologia e nutrizione pediatrica

Gli studi condotti dal gruppo di lavoro del professor Berni Canani, hanno permesso di definire gli effetti positivi che questa matrice fermentata ha nella prevenzione delle infezioni in età pediatrica e hanno così facilitato la commercializzazione di una nuova linea di formule per linfanzia in grado di proteggere efficacemente i bambini dalle infezioni respiratorie e gastrointestinali.

Linsediamento della Kraft-Heinz presso il nostro istituto costituisce per noi un passo molto importante sulla strada della collaborazione fra il mondo della ricerca e il mondo industriale, commenta lamministratore delegato del CEINGE Mariano Giustino. Collaboriamo con i principali Atenei italiani e stranieri ma abbiamo scelto Napoli, il CEINGE e la Federico II perché crediamo fortemente nellimportante contributo che i ricercatori del CEINGE potranno dare allo sviluppo dei nostri prodotti, spiega Andrea Budelli, presidente Continental Europe Kraft-Heinz Company.

È visibilmente soddisfatto il professor Berni Canani, professore di Pediatria presso il Dipartimento di Scienze Medice Traslazionali della Federico II e responsabile del laboratorio di Immunonutrizione del CEINGE. “È motivo di grande orgoglio per la comunità scientifica napoletana, ed in particolare per noi ricercatori della Federico II e del CEINGE, che un colosso dellalimentazione abbia scelto Napoli. Si tratta di una grande sfida che siamo certi di vincere con la grande passione per la ricerca ed il grande spirito di sacrificio che contraddistingue la nostra comunità scientifica. Per noi e per il CEINGE è una grande opportunità”.

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto