Collegati con noi

Sport

De Laurentiis a Radio Kiss Kiss: niente Icardi, forse James, fuori i tifosi scorretti dal San Paolo

Avatar

Pubblicato

del

“Un incontro tra me e Wanda Nara per parlare di Icardi? Una stupidaggine colossale. Io Wanda Nara l’ho incontrata tre anni fa e non ho nessuna intenzione di incontrarla di nuovo. Mi e’ stato sufficiente quell’incontro. Anche perche’ Icardi non rientra nelle necessita’ attuali del Napoli”. Cosi’ il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis sembra spegnere le voci su un possibile assalto del club azzurri all’attaccante argentino, in uscita dall’Inter.

De Laurentiis, parlando a Radio Kiss Kiss Napoli da Dimaro, sede del ritiro azzurro, ricorda: “Quando cercammo Icardi era l’anno che s’era infortunato Milik e volevamo trovare una sostituzione a lui, ma fu bravo Sarri a far diventare il nostro folletto Mertens uno capace di fare trenta gol”. Il patron azzurro fa cenno con una battuta anche a James Rodriguez quando gli squilla il telefono durante l’intervista: “Una telefonata – dice scherzando – dalla Colombia, forse e’ James, magari. Il suo problema e’ che bisogna fare i conti con il Real Madrid. Noi siamo duri e non vogliamo cedere alle richieste che troviamo ingiuste del Real. Non abbiamo fretta, siamo gia’ forti, non servono innesti particolari, i colpi di mercato si fanno in due, se non vogliono vendere ci diranno sempre delle cose per cui non riusciremo ad acquistare il giocatore”.

LInea dura dalla prossima stagione contro i tifosi scorretti: lo annuncia il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, parlando a Radio Kiss Kiss Napoli dal ritiro azzurro in Trentino. “Se il calcio – dice – serve ai politici per tenere tutti tranquilli ed evitare che il popolo scenda nelle piazze a fare la rivoluzione allora resta tutto cosi’. Se vogliamo affrontare il problema basta guardare all’Inghilterra, dove se uno fa cori offensivi arriva uno steward ti preleva e non puoi piu’ entrare allo stadio. Al San Paolo con un milione di euro ora abbiamo 400 telecamere con gli algoritmi e io mi sono stancato di pagare le multe: abbiamo speso 4-5 milioni da quando ho iniziato per i fuochi, i petardi, i fumogeni. Nella vendita di biglietti e abbonamenti dal prossimo anno scriveremo che chi non si comporta in maniera degna verra’ prelevato e non avra’ piu’ accesso allo stadio anche se ha pagato l’intero abbonamento”. De Laurentiis parla anche del progetto della Superchampions: “Agnelli non vuole fare un torneo per pochi eletti – dice – anzi cerca di allargare la possibilita’ di partecipare anche a club meno blasonati. Io credo che l’Eca debba poter organizzare il campionato europeo, un’unica Champions League a cui partecipano tutti i club che facevano Champions ed Europa League. Siccome non tutti sono a un livello economico uguale, si puo’ fare un torneo per i club piu’ ricchi e uno per gli altri, poi i primi cinque dei due tornei si sfidano per vincere la coppa”.

Advertisement

In Evidenza

Napoli: ma davvero la Juventus è irraggiungibile?

Avatar

Pubblicato

del

Ventura, Reja, Donadoni, Mazzarri, Benitez, Sarri, Ancelotti. Sono gli allenatori che hanno diretto il Napoli nell’era De Laurentiis fino a oggi contribuendo a portare ia squadra partenopea ai vertici del calcio in serie A, protagonista di belle prestazioni anche in campo internazionale . Eppure in campionato resta il cruccio di quel gap che la separa dalla prima in classifica, che spesso ha significato quel secondo posto (per carità comunque lodevole) che ora sta un po’ stretto a tutti i tifosi. Ebbene per alzare l’asticella, come ha chiesto anche lo stesso Dries Mertens pochi giorni fa, durante l’incontro con i tifosi nel corso del ritiro di Dimaro, che cosa si potrebbe fare? Ecco che pensano alcuni addetti ai lavori,  prestando attenzione al mercato e alle varie trattative di cui si parla in questo periodo, inclusa quella che riguarda il colombiano James Rodriguez.
Video intervista: Fabio Mandarini – Corriere dello Sport, Pasquale Tina – La Repubblica, Mirko Calemme – Diario AS

 

 

 

 

 

Continua a leggere

Sport

Judo per la legalità a Ischia con Pino e Marco Maddaloni: uno stage per 300 giovanissimi

Avatar

Pubblicato

del

Una bella iniziativa che ha visto coinvolti 300 atleti provenienti da tutta Italia  venuti sulla splendida Isola d’Ischia per partecipare allo Stage organizzato dall’Ischia Judo del Team Terranova, con la Direzione Tecnica del Maestro Giovanni Maddaloni.  Ospiti di Onore il Campione olimpico  Pino Maddaloni ed il fratello Marco Maddaloni. Il tema dello stage Legalità e Pace, Educhiamo i giovani alla Legalità attraverso lo Sport: un modo per educare attraverso la disciplina, per evitare che i ragazzi possano perdersi. A salutare i campioni intervenuti con la regia del coach Rosario Terranova le istituzioni e tanti giovani: fatto che lascia ben sperare per il futuro.

 

Continua a leggere

In Evidenza

A Dimaro ci pensa Aurelio De Laurentiis a far parlare del Napoli

Avatar

Pubblicato

del

Situazione troppo tranquilla a Dimaro dopo due settimane di ritiro e allora ci pensa lui, il patron Aurelio De Laurentiis a vivacizzare l’atmosfera apparendo all’improvviso nello spazio antistante lo stadio di Carciato. E mentre la squadra fa la sua seduta di allenamento agli ordini del mister Carlo Ancelotti il presidente del Napoli fa una breve visita al truck di Radio Kiss Kiss poi allo store del Napoli e infine all’interno della tribuna dei tifosi dove rilascia anche una dichiarazione:
“Per quanto riguarda ciò che voi avete più a cuore cioè il mercato voi dovete avere un po’ di pazienza perché il mercato si chiude il 2 settembre. Possono succedere tante cose noi trattiamo con chiunque ci interessi a che sia corretto e giusto con il gioco non per fare scena. Non ho bisogno di avere più abbonamenti, ho bisogno di vincere e per vincere occorre usare la testa”.
Con De Laurentiis a Dimaro alcuni manager di Netflix.

Continua a leggere

In rilievo