Collegati con noi

In Evidenza

Da parto pretermine a diabete, svelato il ruolo del microbiota

amministratore

Pubblicato

del

Dal parto pretermine a malattie intestinali e diabete: sono solo alcuni dei problemi di salute cui contribuisce anche la costellazione di microrganismi parte integrante del nostro corpo, nei distretti corporei più disparati, dalla pelle all’intestino. A puntare l’obiettivo sul microbiota sono tre studi pubblicati sulle riviste Nature e Nature Medicine, tutti svolti nell’ambito del progetto integrato ‘Microbioma Umano’, uno sforzo enorme che punta a catalogare i codici genetici dei microrganismi ospiti nel corpo umano fondamentali per la nostra salute. Il primo lavoro è stato diretto da Curtis Huttenhower della Harvard T.H. Chan School of Public Health e Massachusetts Institute of Technology a Boston. Studiando e confrontando il genoma e l’assortimento dei microrganismi intestinali di 132 individui sani e con malattie intestinali infiammatorie, il progetto ha portato alla luce una miriade di informazioni sul microbiota intestinale. In particolare è emerso che squilibri e modifiche della sua composizione inneschino una reazione immunitaria e infiammatoria improprie da parte dell’organismo, finendo per danneggiare le pareti intestinali e contribuendo a malattie infiammatorie del colon, come morbo di Crohn e colite ulcerosa. Lo studio aiuterà a sviluppare nuove terapie basate sul ripristino di una sana flora intestinale, nonché anche a migliorare la diagnosi e la prevenzione di queste malattie.

Nel secondo lavoro Michael Snyder della Stanford University School of Medicine, in California ha analizzato e confrontato il microbioma di 106 individui sani e con prediabete, una condizione metabolica che spesso sfocia nel diabete vero e proprio e che, se venisse individuata e contrastata tempestivamente, potrebbe invece consentire di prevenire il diabete stesso. Sono emerse differenze nel microbioma intestinale di individui con prediabete e non, e soprattutto in 4 anni di monitoraggio dei pazienti sono state documentate modifiche del microbioma associate con lo sviluppo del diabete; cosa che potrebbe migliorare la diagnosi precoce della malattia. Nell’ultimo studio il gruppo di Gregory Buck del Virginia Commonwealth University a Richmond ha scoperto che alcuni microrganismi del microbiota vaginale potrebbero avere un ruolo nel rischio di parto prematuro, che riguarda oltre il 10% delle gravidanze nel mondo. Gli esperti hanno studiato il microbiota vaginale di 1.527 gestanti evidenziando che la composizione dei microbiota delle donne che hanno avuto un parto pretermine è diversa, ad esempio presenta un deficit di specie quali Lactobacillus crispatus, gia’ note per il loro ruolo vantaggioso per la salute della donna, e un eccesso di batteri nocivi. In futuro l’analisi del microbiota vaginale potrebbe essere usata a inizio gravidanza per predire chi e’ a rischio di parto pretermine.

 

Advertisement

In Evidenza

Baci, abbracci, strette di mano, selfie e niente mascherine: al Cis di Nola va in scena il festival dell’illegalitò con Salvini

Avatar

Pubblicato

del

Chi è il signore che detta la ricetta economica a Matteo Salvini? Chi è quest’uomo dai modi un po’ ruspanti che  spiega al leader della Lega come rilanciare l’economia italiana dopo la pandemia sanitaria? È un ex ambulante che poi si è arricchito e oggi vende abbigliamento. Oggi ha cento negozi, una famiglia intera che lo segue nelle sue avventure economiche e qualche capitombolo alle spalle recuperato con qualche concordato come da leggi della Repubblica italiana. È un signore che diversifica i suoi investimenti. E da come annuisce Salvini, che è andato  a trovarlo nei suoi sterminati depositi debordanti di merce del Cis di Nola, questo novello economista all’amatriciana è stato convincente su flat tax (lui la spiega in altro modo ma si capisce lo stesso) e sui prestiti a fondo perduto.

Ad accompagnare Matteo Salvini nella sua visita nella zona vesuviana c’era Vincenzo Catapano, sindaco di San Giuseppe Vesuviano. Il primo sindaco di un centro importante del Sud a passare sotto le insegne di Alberto da Giussano. A guardare i video della visita e le foto (anche le foto) ci sarebbe da ricordare a Salvini, al sindaco di San Giuseppe Vesuviano, all’imprenditore economista all’amatriciana e a tutti quelli che hanno scelto di pubblicare sui social questo rendez vous che in Campania la mascherina è obbligatoria, che c’è una ordinanza regionale in tal senso e che i dispositivi di protezione personale hanno finora consentito di tenere basso il livello del contagio da Covid 19. Bene, senza cattiveria, sarebbe il caso che qualcuno cominciasse a far rispettare le regole a tutti. Perchè le regole sono efficaci quando sono valide erga omnes, altrimenti vengono viste come uno sghiribizzo personale di De Luca. Catapano, poi, dovrebbe avere ancora più attenzione per il pericolo contagio già che è stato già contagiato dal covid 19 e dopo la guarigione dovrebbe stare attento. Va bene tutto della visita del leader della Lega, ma occorre ribadire che certi uomini e donne pubblici devono dare l’esempio. Distanze di sicurezza. Obbligo di mascherina dove c’è. Guanti quando si è in luoghi chiusi. Niente strette di mano a tutti. Niente baci e abbracci. E niente selfie a go go. Questo lo diciamo non per il piacere di infastidire Salvini o altri ma perchè sono regole regionali, regole sanitarie e buone pratiche quotidiane.

Continua a leggere

In Evidenza

Azzolina, è legge il decreto sulla scuola: ora linee guida per settembre

Avatar

Pubblicato

del

È legge il decreto sulla scuola che disciplina gli Esami di Stato conclusivi del I e del II ciclo di istruzione, la valutazione finale degli alunni, la conclusione dell’anno scolastico 2019/2020 e l’avvio del 2020/2021, le procedure concorsuali straordinarie per la Scuola secondaria di I e II grado. “E’ un provvedimento nato in piena emergenza che consente di chiudere regolarmente l’anno scolastico. Ora definiamo le linee guida per settembre, per riportare gli studenti a scuola in presenza e in sicurezza”, dice Azzolina.   L’aula della Camera ha approvato con 245 voti a favore il decreto sulla scuola. I contrari sono stato 122.  Il decreto, che era stato approvato al Senato il 28 maggio scorso, ha ricevuto oggi il via libera definitivo dalla Camera dei Deputati. “Il testo e’ stato migliorato durante l’iter parlamentare grazie al lavoro responsabile della maggioranza di governo. Con l’obiettivo di mettere al centro gli studenti e garantire qualita’ dell’istruzione”, ha spiegato la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina.

Continua a leggere

In Evidenza

Il Brescia licenzia Balotelli

Avatar

Pubblicato

del

E’ finita, come purtroppo troppo spesso accade, nel peggiore dei modi, tra il Brescia e Mario Balotelli. La società  di Massimo Cellino ha inviato al giocatore la lettera per chiedere la rescissione unilaterale del contratto. Lo strappo decisivo e’ arrivato con la mossa dell’attaccante di presentare un certificato medico con la diagnosi di gastroenterite per la quale non si e’ presentato agli ultimi allenamenti dopo settimane di grande tensione con la societa’. Il campione, almeno quando gioca lo é,  non si e’ presentato ai due allenamenti che erano stati predisposti per lui e lo stesso avrebbe fatto per tutta la settimana. La versione di Balotelli e’ che il club e’ stato informato di una sua indisposizione gastrointestinale. Un’indisposizione della quale, pero’, la societa’ fa sapere indirettamente di non essere al corrente visto che agli orari prestabiliti per gli allenamenti del Brescia, preparatori atletici e fisioterapista dedicati sono regolarmente presenti al campo. Appare questo come l’ultimo atto della storia tra Mario e il Brescia che ha ultimati il dossier su Balo e ora lo licenzia.

 

Continua a leggere

In rilievo

error: Contenuto Protetto