Collegati con noi

Napoli

Capitola anche l’avvocato Angelo Pisani, la bella pediatra Alessandra Cioffi gli mette l’anello al dito: nozze da favola nel golfo di Napoli

Marina Delfi

Pubblicato

del

L’abbraccio di Sergio e Toto e soprattutto di mamma, le ansie del prima e poi la grande felicità del giorno del sì: Angelo Pisani, avvocato, fondatore di Noi Consumatori, ha sposato Alessandra Cioffi, medico pediatra, con una suggestiva cerimonia a Napoli nella chiesa di San Francesco di Paola a piazza Plebiscito seguita da un bellissimo ricevimento a Villa D’Angelo con i familiari e gli amici più cari (tantissimi).

Matrimonio di Angelo Pisani e Alessandra Cioffii. Da sinistra verso destra i tre uomini sono Sergio, Angelo e Toto Pisani. La bella signora al centro è la loro mamma, la donna che li ha cresciuti.

A salutare Angelo ed Alessandra nel giorno più bello anche tanti volti noti come Biagio Izzo e Alessandro Siani solo per citarne qualcuno. Ai novelli sposi, peraltro amici e collaboratori di Juorno, gli auguri più affettuosi da tutta la redazione.

Dopo la cerimonia nella chiesa di San Francesco di Paola, gli sposi, assieme alle amate ed eleganti mamme Anna e Ada, hanno accolto familiari ed amici a pranzo. Tantissimi gli invitati presenti. C’erano i due fratelli dello sposo: il medico Antonio Pisani e l’avvocato Sergio Pisani. E poi tanti amici come gli attori Alessandro Siani e Biagio Izzo, il magistrato Nicola Graziano, il presidente dell’Associazione Valore Uomo, Giuseppe Mazzucchiello e il dottor Alessio Cioffi. C’era anche il parroco tifoso del Napoli don Marco Beltratti che ha chiuso la messa accompagnando all’uscita gli sposi con auguri e Forza Napoli. Invitato ma assente giustificato Maradona impegnato in Argentina per la nuova guida tecnica. Tra gli altri commensali degli sposi c’era  l’artista Gennaro Regina designer delle bomboniere per gli invitati e di un mega regalo agli sposi. C’era il Fondatore dell’Università Pegaso Danilo Iervolino con la moglie Chiara, il Commercislista Massimo Toriello, il manager Roberto Imperatrice con la moglie Monica,  Michele Raccuglia, l’editore Rosario Bianco e Donatella Jacazzi, la patron di Alcoot Marianna Colella, il Notaio Andrea Dello Russo, il regista Andrea Cannavale, l’imprenditore Raffaele Sacco e l’art director Luciano Monte, Ernesto Esposito con Nunzia coppola, l’editore de Il Golfo di Ischia Ottorino Mattera con la moglie Rossella, gli avvocati aversani Alfonso Oliva con la moglie Teresa e Vittorio Scaringia con la moglie Roberta. C’era l’ex senatore di An e oggi uomo ombra dellaLega Vincenzo Nespoli. C’era l’ambasciatore Marco Mansueto e anche nella veste di animatori i maestri pizzaioli Luciano Sorbillo e Salvatore di Matteo, Peppe di Napoli e Vincenzo Mennella che hanno deliziato gli invitati con le loro specialità: pizza napoletana, frittatine di pasta, crudi di pesce e gelato , il dj marco piccolo e il piano bar di Nuvio e Malinconico. E tanto avvocati, medici e amici degli sposi , oltre alla banda di ascea con Ettore e Marco Villano e Vicio De Falco con Antonella Amatruda , infine gli stilisti e sarto Ciro Latte e Emilio De Luca.

Advertisement

Cronache

Navigator Campania, la soddisfazione per le assunzioni dopo mesi di amarezza

amministratore

Pubblicato

del

La soddisfazione dei navigator della Campania è tutta in una breve nota per la stampa diramata una volta che è stata ufficializzata l’intesa tra Anpal e Regione. “Dopo mesi di lotta per la difesa dei nostri diritti finalmente è stata raggiunta l’intesa per la nostra contrattualizzazione. In questo giorno speciale, vogliamo innanzitutto ringraziare le Istituzioni nazionali e locali, che collaborando attivamente tra di loro, hanno permesso il raggiungimento di questo risultato. Un ringraziamento speciale – scrivono nella nota – anche ai media, che in questi difficili mesi non hanno mai mancato di darci voce”. E sin qui siamo ai ringraziamenti dopo un paio di mesi di umiliazioni assurde patite. Poi la promessa.  “Siamo pronti per questa nuova sfida e non vediamo l’ora di iniziare. Voi tutti siete stati fondamentali! Ci state inondando di messaggi di gioia e felicità e noi non smetteremo mai di ringraziarvi per il vostro affetto e sostegno!” concludono.

Accordo tra Anpal e Regione Campania per l’assunzione dei 471 navigator finora umiliati, finalmente!

Continua a leggere

Cronache

Vertenza Whirlpool, corteo degli operai in delegazione in Regione Campania

Avatar

Pubblicato

del

C’erano 200 e passa lavoratori della Whirlpool in piazza Municipio a Napoli. Da qui, in  corteo, si sono diretti versio via Santa Lucia, dove c’è la sede della giunta regionale della Campania. Nonostante la prospettiva di una chiusura dello stabilimento di via Argine nel quartiere di San Giovanni a Teduccio annunciata dall’azienda per il prossimo 1 novembre, il clima tra i partecipanti al corteo non è teso.  A Palazzo Santa Lucia non c’è il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, impegnato a Roma all’Anpal per definire finalmente la sorte dei 471 navigator ancora in attesa di assunzione mentre i loro colleghi delle altre 19 regioni già hanno percepito 3 stipendi.

I lavoratori Whirlpool saranno ricevuti comunque in Regione, anche alla luce della proposta di creare condizioni favorevoli per far proseguire l’attività produttiva. La Regione Campania si è detta pronta a investire fino a 20 milioni.  Lo stabilimento della multinazionale che produce lavatrici da decenni è attualmente fermo. Il 31 maggio scorso è cominciato lo stato di agitazione e il presidio dopo l’annuncio da parte dell’azienda di procedere a una cessione di ramo d’azienda.

Continua a leggere

Cronache

Sta per partorire alla stazione, l’intervento dei poliziotti salva mamma e neonato

Avatar

Pubblicato

del

Avrebbe dovuto partorire fra qualche giorno ma il piccolo ha deciso di venire alla luce con un po’ di anticipo: quando la mamma si trovava con il marito alla stazione in attesa di salire su un treno per Caserta ha avvertito le prime doglie.

Quando il tempo tra una contrazione e l’altra ha iniziato a ridursi sempre di più, ne ha parlato con il consorte che, in preda al panico si è rivolto ai poliziotti della Polfer, avvicinatisi perché avevano notato da lontano, la donna accasciata in un angolo della stazione e sofferente.
Il pancione evidente ha lasciato adito a pochi dubbi e gli agenti hanno compreso immediatamente che per la giovane era iniziato il travaglio. Così è stato allertato il 118 e negli interminabili minuti di attesa le contrazioni sono diventate sempre più insistenti. I poliziotti, allora, improvvisatisi ostetrici, hanno assistito la puerpera: hanno fatto adagiare la donna in posizione comoda e, tenendole la mano, l’hanno assistita negli esercizi di respirazione, tranquillizzandola fino all’arrivo dei sanitari del 118. La giovane ha lasciato a malincuore la stretta della mano del funzionario della Polfer che l’aveva aiutata solo quando l’ambulanza è partita d’urgenza in direzione dell’ospedale “Loreto Mare”. L’arrivo presso il nosocomio cittadino è avvenuto giusto pochi attimi prima che la bambina al mondo e i medici del presidio ospedaliero hanno “preso il parto” attestando che solo i tempestivi soccorsi hanno scongiurato un serio pericolo per la salute della mamma e del nascituro. Dopo essersi assicurata del buono stato di salute della piccola, il primo pensiero della donna è stato per i poliziotti e quindi ha chiesto di poterli incontrare. Lì in ospedale ha voluto “presentare” la piccola agli agenti e li ha ringraziati con un lungo ed emozionante abbraccio.
Quella della Polizia Ferroviaria non è un’attività incentrata esclusivamente sulla prevenzione e repressione dei reati, ma, proprio per la sua fattispecie, interpreta alla lettera le peculiarità della Polizia di prossimità. Il poliziotto all’interno delle stazione, infatti, rappresenta un punto di riferimento per viaggiatori e turisti ai quali viene fornito un aiuto anche nelle situazioni più disparate.

 

Continua a leggere

In rilievo