Collegati con noi

In Evidenza

Buon compleanno a Monica Vitti, l’attrice compie 88 anni

Avatar

Pubblicato

del

Monica Vitti, romana de Roma, attrice tra le più brave ed espressive, ha compiuto oggi 88 anni. La signora Maria Luisa Ceciarelli nota come Monica Vitti è senza dubbio tra le più famose attrici del cinema italiano. La sua caratteristica voce roca e l’innata verve l’hanno accompagnata per quasi quarant’anni di carriera cinematografica, dalle sue interpretazioni drammatiche nella “tetralogia dell’incomunicabilità” di Michelangelo Antonioni(L’avventura, La notte, L’eclisse e Deserto rosso) che le diedero fama internazionale, a quelle in ruoli brillanti (da La ragazza con la pistola a Io so che tu sai che io so) che la fecero considerare l’unica “mattatrice” della commedia all’italiana, tenendo ottimamente testa ai colleghi Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman e Nino Manfredi. Ha ottenuto numerosi premi, tra cui cinque David di Donatello come migliore attrice protagonista (più altri quattro riconoscimenti speciali), tre Nastri d’Argento, dodici Globi d’oro (di cui due alla carriera), un Ciak d’oro alla carriera, un Leone d’oro alla carriera a Venezia, un Orso d’argento alla Berlinale, una Concha de Plata a San Sebastián e una candidatura al premio BAFTA.

Di lei da anni si sa poco e niente. A lungo si è parlato di un suo ricovero per presunti problemi di salute. Era una voce che però fu smentita dal marito di lei, il fotografo e regista di scena Roberto Russo (con cui Monica Vitti si è sposata il 28 settembre del 2000 in Campidoglio dopo 27 anni di fidanzamento). Le ultime apparizioni della Vitti risalgono agli inizi del secolo: il 15 giugno del 2000 Monica Vitti ha partecipato al party per gli 80 anni di Alberto Sordi, con cui più volte si era trovata piacevolmente a lavorare, il 24 dello stesso mese la diva era poi ai festeggiamenti della sceneggiatrice Suso Cecchi D’Amico per la consegna dei Globi D’Oro a Cinecittà. Quello stesso anno era nella Basilica di San Pietro in Vaticano per il Giubileo. Nell’aprile del 2001 arrivò al Quirinale proprio per la consegna dei David di Donatello. L’ultima volta che si è mostrata in pubblico è stata a marzo del 2002 alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris. Quello stesso anno è stata paparazzata dapprima in giro per le vie di Roma e poi a Sabaudia, in compagnia del marito. Il 6 novembre del 2003 è stata resa pubblica la notizia di un ricovero in ospedale della Vitti per una frattura al femore. Da allora nessuna foto né intervista dell’attrice. Ogni tanto qualche idiota mette in giro sul web la falsa notizia della sua morte. A Monica Vitti lunga vita e salute da Juorno.it

Advertisement

Esteri

Tunisia, il Parlamento accorda la fiducia al governo del premier Elyes Fakhfakh

Avatar

Pubblicato

del

Dopo quasi 5 mesi dalle elezioni legislative dello scorso 6 ottobre la Tunisia si e’ dotata infine di un nuovo governo. Il parlamento tunisino ha infatti votato in nottata la fiducia, con 129 voti a favore, 77 contrari e una astensione, alla squadra del premier Elyes Fakhfakh, che e’ riuscito a compattare un insieme di forze politiche varie in nome del superiore interesse della nazione. Si tratta di un governo composto da 30 ministri, due sottosegretari (sei le donne), distribuiti in maniera piuttosto equilibrata tra uomini di partito e indipendenti, “scelti secondo i piu’ alti standard di competenza, integrita’, e incensuratezza”, che secondo Fakhfakh “senza dubbio creeranno una dinamica di gruppo e renderanno le azioni dell’esecutivo piu’ efficaci”. A sostegno del governo l’islamico Ennhadha, Achaab, Attayar, Tahya Tounes, e i partiti del gruppo Riforma nazionale, all’opposizione Qalb Tounes, la coalizione islamista Al Karama, Partito Desturiano Libero (Pdl) e tra gli altri Machrou Tounes, Afek Tounes.

Sette le priorita’ del governo annunciate da Fakhfakh nel suo discorso programmatico: sicurezza, miglioramento del potere d’acquisto, controllo prezzi e lotta a contrabbando e corruzione, rilancio dell’economia attraverso riforme strutturali, riduzione del deficit commerciale e protezione economia nazionale, mobilitazione di risorse finanziarie aggiuntive, soluzione alla crisi del bacino minerario e ripresa della produzione dei fosfati, messa in atto di meccanismi per trovare soluzioni a problemi lavoratori nei cantieri, nelle scuole. La principale sfida del governo di Fakhfakh, 48 anni, economista ed ex ministro del Turismo dal 2011 al 2013 e delle Finanze dal 2012 al 2014, e’ quella di superare la crisi economica e sociale che vive il Paese, con una debole crescita dell’uno per cento lo scorso anno, un forte indebitamento e una disoccupazione media del 15%. Non e’ un caso se ha iniziato il suo discorso promettendo un progetto di “profonda riforma” per riportare il paese sulle rotaie della stabilita’ economica e sociale basato su di un patto che riunisce i tunisini di tutte le sensibilita’ politiche attorno a un progetto “ambizioso” per ripristinare la fiducia della popolazione e alimentare la speranza tra i giovani. E con un parlamento cosi’ frammentato come quello fuoriuscito dalle ultime elezioni, con nessuna forza politica al di sopra del 25% delle preferenze, e’ consigliabile per Fakhfakh riuscire ad allargare ancora di piu’ il consenso della sua coalizione per dare maggiore stabilita’ all’esecutivo e una possibilita’ di riuscita alle riforme da intraprendere annunciate.

Continua a leggere

In Evidenza

Champions League, Pep Guardiola sbanca Madrid e vede i quarti

Avatar

Pubblicato

del

Rimonta pesantissima del Manchester City in casa del Real Madrid: gli inglesi passano 2-1 al Bernabeu, indirizzando la qualificazione a 90′ dalla fine del doppio confronto e con il ritorno da giocare in casa. Gabriel Jesus e De Bruyne ribaltano l’iniziale vantaggio di Isco, costringendo la squadra di Zidane ad andare a caccia di un impresa difficile all’Etihad, in programma il 17 marzo.

Tanto equilibrio e poche emozioni nelle prima battute di gara al Bernabeu, con le due squadra che si studiano senza affondare il colpo. Il primo spunto e’ degli inglesi al 21′, quando Gabriel Jesus s’incunea in area e calcia in porta, trovando la pronta risposta di Courtois. Le ‘merengues’ rispondono alla mezz’ora con Benzema, che stacca alla grande in area dopo un cross da sinistra, ma Ederson e’ fenomenale nel distendersi e salvare i suoi. A cavallo tra primo e secondo tempo ancora pericolosissimo il City, prima con Gabriel Jesus murato sulla linea dopo una smanacciata di Courtois, poi con Mahrez che calcia a lato di pochissimo al termine di un velenoso contropiede.

Nel momento migliore della squadra di Guardiola, pero’, a sbloccare la gara e’ il Real Madrid: pasticcio della difesa inglese, Vinicius ci crede e la recupera offrendola ad Isco, che tutto solo davanti al portiere controlla e fa 1-0. La reazione dei citizens arriva e al 78′ porta al pareggio di Gabriel Jesus, che vince il duello aereo con Sergio Ramos e batte di testa Courtois firmando l’1-1. La squadra di Zidane sbanda paurosamente e dopo pochi minuti incassa anche il raddoppio degli ospiti: Sterling sfugge a Carvajal che lo stende in area, De Bruyne e’ freddissimo dal dischetto e ribalta la situazione. Situazione che si complica ancora di piu’ per il Real quando Ramos commette fallo da ultimo uomo su Jesus e viene espulso, costringendo i suoi a chiudere in inferiorita’ numerica e a fare a meno di lui anche per il ritorno.

Continua a leggere

In Evidenza

La scelta ridicola dei calciatori bulgari del Ludogorets: a Milano con le mascherine

Avatar

Pubblicato

del

Quando sono sbarcati a Milano qualcuno ha pensato che quel gruppo di ragazzoni dovesse partecipare ad una festa in maschera  invece si trattava della squadra del Ludogorets, impegnata contro l’Inter in Europa League. I calciatori indossavano  tutti le mascherine, preoccupati dal Coronavirus.

Continua a leggere

In rilievo