Collegati con noi

Musica

Ben Harper e i suoi The Innocent Criminals hanno chiuso il 40/mo Pistoia Blues

Avatar

Pubblicato

del

E’ iniziata sulle note di The Will to live l’ultima serata del Pistoia Blues, il festival che ha portato sul palco allestito in piazza Duomo nomi come Robben Ford, Eric Gales e Noel Gallagher. A un pezzo da novanta della musica internazionale come Ben Harper con i suoi The Innocent Criminals e’ stato affidato il compito di mettere il sigillo sulla quarantesima edizione della rassegna musicale toscana. L’artista statunitense, salito sul palco alle 21.30 con l’inseparabile cappello, senza dire una parola ha iniziato un assolo di chitarra che e’ bastato per scaldare la piazza dei 5000 di Pistoia. Regalando poi un intenso concerto durato circa due ore e 18 canzoni, non solo brani della sua carriera, ma anche cover come Whipping boy di Chris Darrow, Them Changes di Buddy Miles e Superstition di Steve Wonder arrangiate con l’inconfondibile stile dei suoi The Innocent Criminals. Ben Harper ha portato in Toscana un vero e proprio ‘best of’ della sua carriera, in cui le parole delle canzoni hanno spesso lasciato spazio alle immense performance dei musicisti.

Dopo il tour solista in acustico e quello dal sapore fortemente blues fatto a braccetto con il leggendario Charlie Musselwhite, Harper e’ tornato sul palco con la sua portentosa band, composta da Leon Mobley (percussioni), Juan Nelson (basso), Oliver Charles (batteria) e Jason Mozersky (chitarra) che lo sta accompagnando in un vero e proprio mini-tour tutto italiano. Dopo Grugliasco (Torino), la star californiana si e’ esibita a Ravenna prima di approdare in Toscana; Roma, Chieti, Mantova e Milano le prossime tappe. Dopo aver rotto il ghiaccio con un ‘thanks great Pistoia Blues’ Ben Harper ha suonato Burn one down, brano del 1995 e un pezzo di storia della sua carriera, in cui ha lasciato il palco alle percussioni di Mobley che ha regalato ai fan un’esecuzione entusiasmante. Avanti poi con pezzi come Fight for your mind, Please bleed e l’attesissima Diamons on the Side. Molti i brani arrangiati in chiave rock, reggae e funk, ma non sono mancati i momenti intimi. Messa da parte per un attimo la band, Harper ha riempito da solo, con l’intensita’ della voce e la potenza della chitarra, il palco di piazza Duomo intonando Walk away e Deeper and deeper. Durante lo show la band ha interagito spesso con il pubblico e ha ‘giocato’ con gli strumenti e il sovrapporsi delle voci in un puzzle unico e coinvolgente. E tra gli ingredienti di ieri per una serata indimenticabile anche una proposta di matrimonio che e’ riuscita a commuovere Harper: l’artista ha tolto la fascia decorativa del suo cappello per regalarla ai promessi sposi in prima fila.

Advertisement
Continua a leggere

Musica

Lo sbarco sulla luna, l’omaggio di Edoardo Bennato

Avatar

Pubblicato

del

Una dedica diversa quella che Edoardo Bennato volle fare nel 1989 per i vent’anni dello sbarco sulla luna: la canzone “La luna” in cui si raccontano le varie fasi dell’allunaggio e la rilevanza internazionale dell’avvenimento. Adesso per il 50. anniversario questa canzone è ancora di grande attualità, un omaggio a quei pionieri che arrivarono sulla luna, in ricordo di quel giorno che tenne incollati davanti ai televisori tutto il mondo. Una barriera infranta, una conquista per la civiltà, un sogno che sembrava impossibile: passeggiare sulla luna.

Testo della canzone “La luna”
Il giorno che (Neil) sbarcò sulla luna
Tutti dissero che era un giorno speciale
Dallo spazio in diretta le immagini
Ed il mondo si fermò a guardare
Quelle orme impresse nell’argento
Quella bandiera così innaturale
Così immobile nell’aria senza vento
Ed il mondo si fermo a guardare…
E la luna, la luna
Da tanto tempo lontana
Per un momento così vicina
La luna appena sfiorata
Obiettivo di sempre
E traguardo finale
Di favolosi anni sessanta
Che stavano per tramontare
Ma lei, è luna, e non è il sogno americano
Se vuoi sognare, la puoi guardare da lontano…
Sembrava così diversa la luna
In quell’estate che non era estate
Ma era la prova di un lunghissimo autunno
Di foglie al vento e di barricate
E la luna la pallida luna
Un’emozione da dimenticare
C’erano cose molto più importanti
Ed il mondo smise di sognare
Ma lei è luna, nessuno la potrà cambiare
E quando è sera, lei sa quello che deve fare
Lei deve colorare il cielo
Ed i tuoi sogni di bambina
E addormentarsi li vicino a te…
A te…
Ma lei è luna, nessuno la potrà cambiare
E quando è sera, lei sa quello che deve fare
Lei deve attraversare i sogni
Di chi la guarda e si innamora
Di chi vuole restare sola con lei…
Con lei… di chi vuole
Restare con lei

Continua a leggere

Musica

Nuovo album e nuovo record per Ed Sheeran, già 69 milioni di ascolti su Spotify

Avatar

Pubblicato

del

Nuovo record su Spotify per Ed Sheeran. Il cantautore inglese, che ha ottenuto successo mondiale con “Shape of you”, ha raggiunto i 69 milioni di ascolti al mese. Il traguardo e’ stato raggiunto con l’uscita del nuovo album “No.6 Collaborations Project”, realizzato in collaborazione con artisti come Justin Bieber, Stormzy, Eminem, 50 Cent, Camila Cabello, Chance The Rapper, Travis Scott, Cardi B e Khalid. Il primo giorno di lancio dell’album (12 luglio 2019), cinque dei brani di “No.6 Collaborations Project” sono stati tra i piu’ ascoltati nella Top 10 mondiale di Spotify. Il singolo “I Don’t Care” (con Justin Bieber), che ha anticipato il disco, e’ diventato il numero due al mondo piu’ ascoltato su Spotify proprio il giorno del suo rilascio ufficiale.

Continua a leggere

Musica

Zucchero vola in America per registrare il nuovo album

Avatar

Pubblicato

del

“Sono in partenza per l’America, vado a San Francisco e Los Angeles per registrare il nuovo album”. Con un video postato su Facebook, dall’aeroporto di Milano Malpensa, il cantante emiliano Zucchero Sugar Fornaciari annuncia l’arrivo del nuovo album e di un tour a seguire.

Continua a leggere

In rilievo