Collegati con noi

Esteri

Amanda Knox si diverte suoi social a sfottere l’Italia, indossando la divisa da carcerata a Perugia

amministratore

Pubblicato

del

Sul New York Post la bella e dannata Amanda Knox ha indossato la sua divisa carceraria italiana, quella che ha portato per dieci anni, gli anni che vanno dall’omicidio di Meredith Kercher e la sua assoluzione e fuga negli Usa. Amanda si prepara per il suo matrimonio. E il tabloid segue la trentaduenne di Seattle che domenica ha pubblicato una foto su Instagram nella sua sfoggiando pantaloni della tuta grigi, un maglione blu fantasia e un berretto. “Rimangono 40 giorni al matrimonio e 267 cose rimasti nella lista delle cose da fare per il matrimonio”, ha scritto Knox a corredo dell’immagine. “Mi sono rinchiusa nella stanza degli artigiani e indosso la mia vecchia uniforme da prigione”.  

“Letteralmente la stessa felpa e pantaloni della tuta in cui vivevo a Casa Circondariale Capanne, Perugia”, ha aggiunto, riferendosi alla prigione in cui è stata rinchiusa per quattro anni. Knox stava studiando all’estero a Perugia, in Italia, nel 2007, quando fu accusata di aver aiutato l’allora fidanzato Raffaele Sollecito a uccidere la compagna di stanza, la 21enne britannica Meredith Kercher, nel corso di un presunto gioco sessuale finito in tragedia. La coppia fu condannata, assolta in appello, quindi condannata e assolta nuovamente. Amanda fu  soprannominata “Foxy Knoxy”. Ora è fuori dai guai ed ha annunciato il suo matrimonio con lo scrittore di Seattle Christopher Robinson. La Knox ha scritto un libro di memorie e preso parte a un documentario di Netflix sul suo caso. Inoltre è a capo di una fondazione che sostiene le persone ingiustamente condannate o accusare per crimini. Lo scorso gennaio l’Italia è stata condannata a pagare 21.000 euro alal Knox dalla Corte europea dei diritti umani che ritieni  i suoi diritti furono violati quando non le fu dato un interprete o l’accesso a un avvocato durante una notte di interrogatorio sull’omicidio di Kercher. Per l’omicidio di Kercher  c’è in cella un uomo della Costa d’Avorio di nome Rudy Hermann Guede. Deve scontare una pena di 16 anni per lo stupro e omicidio.


 

Advertisement

Esteri

Ursula Von der Leyen: Si elabora un piano di ricostruzione per l’Italia

Avatar

Pubblicato

del

 “L’obiettivo dell’Europa è sempre stato l’avvicinamento delle condizioni economiche” dei paesi membri. Lo dice la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, in un’intervista alla Dpa. “L’Italia non e’ colpevole della crisi esplosa col Coronavirus e viene colpita economicamente in modo molto pesante – afferma – e le imprese vanno salvate”. “Per questo, come Commissione, abbiamo ricevuto il mandato dal Consiglio di elaborare un piano di ricostruzione. Questo e’ il binario sul quale stiamo lavorando”, conclude.

Continua a leggere

Esteri

Dramma Spagna: già superati i 72 mila contagi, più di 5800 i morti

Avatar

Pubblicato

del

Drammatica la situazione Spagna:  già superati i 72 mila casi di contagio da coronavirus, i  morti sono 5812. Per cercare di arginare l’avanzata del coronavirus il  primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato un inasprimento delle misure di confinamento anti coronavirus. A partire da lunedì e per i prossimi 15 giorni tutti i lavoratori ‘non essenziali’ rimarranno a casa. Si tratterà per gli impiegati di un permesso retribuito.

Secondo Fernando Simon direttore del Centro per le Emergenze Sanitarie in Spagna: “Stiamo raggiungendo il picco della curva. Non si sa ancora esattamente quando ne avremo conferma ma lo stiamo raggiungendo, forse già nell prossima settimana”. Simon in conferenza stampa ha messo anche in evidenza la leggera flessione dell’aumento percentuale delle vittime anche se in termini assoluti i numeri continuano a crescere.

Continua a leggere

Esteri

Coronavirus: in Cina 54 nuovi casi, tutti da estero

Avatar

Pubblicato

del

 Sono 54 i nuovi casi di coronavirus in Cina nelle ultime 24 ore, tutti provenienti dall’estero. Lo ha comunicato la Commissione nazionale per la salute, aggiungendo che altri 383 pazienti sono guariti. Tre i morti, tutti nella provincia di Hubei dove pero’ nessun nuovo caso e’ stato registrato nelle ultime 24 ore. In totale in Cina si contano 81.394 casi di contagio. Le vittime dell’epidemia sono 3.295. I guariti nel complesso ammontano a 74.671.

Continua a leggere

In rilievo